RVM Issue #9

By giammadmin | March, 27, 2014 | 0 comments

Has the global economic crisis stopped the rush towards progress? Do we need to look backwards, in order to be able to look forwards? What solutions are suggested to us by the past, in order to face the future? RVM#9 – Back to the future? is a journey on lines that do not form a linear path; it is the declaration of a kind of restlessness that forces us to ask ourselves towards what and “when” is our destiny.

Back to the future? Is the question behind our cover, a shot from the Smoking Kids series by Frieke Janssens whose work can be accessed through the magazine’s website www.rearviewmirror.it. Back to the future? Is the question we ask ourselves and the photographers we published on RVM#9. Matt Eich, whit his Family Tree project, mixed the nostalgic tones of old Kodachrome shots with the bright colours of iPhone-photography, for a family tree whose branches point to the future; Nicolas Dhervillers, with My Sentimental Archives, creates a secret and peculiar archive, a trip back to the future characterized by countless layers of narration; Richard Barnes, with Animal Logic, invites to go beyond the scenes of a Natural History Museum, showing us the dioramas and the paradox they represent; Mirko Smerdel, with Sensual Hallucinations: Lourdes 1958, moves his camera on the edge of hallucination revealing Lourdes in a series of stereoscopic images; Lisa Santarelli, with A due passi da me, composes a diary made of images, notes, and drawings that stitch the wefts of intimacy as well as those of History. To entertain a dialogue with the pictures, we chose five stories written for us by as many young writers – DarkO, Francesca Scotti, Claudia Colucci, Paola Tribisonna, Leonardo Staglianò – who graduated from the Holden School, an institute of higher learning in Writing that supported us for RVM#9, affording a valuable contribution to our research.

For Picture in a Frame, we choose a shot by Collectif Odessa, whose work pastiches, with humor, our common cultural references. Then, to investigate the new resources and the new languages enabling to document the word, we entrusted our iRVM section to Federico Ciamei, who followed with his iPhone the traces of William Eggleston’s Guide. The scenario changes with In Perspective, where Diego Orlando, guest curator for RVM#9, lead us to discover the work of Danny Wilcox Frazier. Among the columns, Archivio Segreto, an immersion into the archive of a master of photography, tells the story of Bob Gruen.
 InterView meets Darcy Padilla for questioning her about her award-winning work The Julie Project. PhotoBiz, dialogue with Karim Ben Khelifa, chief executive officer at Empahs.is and photojournalist. Limelight venturing into the territory of a dynimic photography, interviews Paolo Carnera, director of photography for the movie A.C.A.B by Stefano Sollima. Finally, RVM Brand New Talent, a contest dedicated to photographers who publish their work for the first time. Selected by a jury composed by RVM staffers, Manila Camarini (picture editor at D, la Repubblica delle donne photoeditor), Chiara Capodici e Fiorenza Pinna, (curators at Studio 3/3) and Alberto Giuliani (photographer and director at Luz Agency), Valeria Scrilatti made her publishing debut, with the project Zoological Garden, on RVM#9. Aiming to deal with a wider, international horizon, RVM publish all texts in English (with the Italian translation at the end of the magazine). As a ceasura between the two languages, we choose a second cover, L’Altra Cover, Serious Little Brothers, 1850 circa Plate-Daguerrotype from the Ann Longmore-Etheridge collection , accessible through the magazine’s blog rvmmagazine.wordpress.com.

La crisi economica globale ha arrestato la corsa senza tregua al progresso? Quali nuove soluzioni il passato ci ispira per affrontare il futuro? Dobbiamo guardare indietro per guardare avanti?
RVM#9 – Back to the future? è un viaggio sulle linee del tempo attraverso percorsi non lineari, è la dichiarazione di un’inquietudine che ci spinge a chiederci verso cosa – o verso quale “quando” – siamo lanciati.

Back to the future? È la domanda dietro alla nostra cover, tratta dalla serie Smoking Kids di Frieke Janssens, visibile in versione più ampia sul nostro sito www.rearviewmirror.it. Back to the future? È la domanda a cui hanno risposto i fotografi di RVM#9, esplorando i possibili slittamenti lungo la linea del tempo, i possibili punti di congiunzione fra tradizione e avanguardia. Matt Eich, nel suo progetto Family Tree, ha mischiato le vecchie kodachrome di famiglia con gli scatti realizzati oggi con il suo iPhone per tessere un singolare albero genealogico, Nicolas Dhervillers, in My Sentimental Archives, ha creato un nuovo mondo in miniatura dove personaggi del passato abitano geografie post-moderne. Richard Barnes in Animal Logic svela il paradosso dei musei di storia naturale: le vite passate degli animali diventano protagoniste di uno spettacolo allestito ad arte per gli spettatori del futuro. Tra passato e futuro può esserci anche il ponte della visione mistica, come dimostra il progetto Sensual Hallucinations: Lourdes 1958 di Private Mythologies. O un’intima fusione di parole, memorie e immagini come nel diario costruito da Lisa Santarelli in A due passi da me. Continua su RVM#9 la consolidata collaborazione con gli allievi usciti dal biennio di Scrittura e Storytelling della Scuola Holden – su questo numero: Dark0, Francesca Scotti, Claudia Colucci, Paola Tribisonna, Leonardo Staglianò – che con le parole hanno hanno saputo amplificare le possibilità di lettura, le direzioni, i sensi delle immagini.

Picture in a Frame, la nostra sezione dedicata al ritratto, presenta uno scatto del Collectif Odessa che analizza con ironia i più comuni modelli culturali della nostra società. Per spingere invece sull’acceleratore dei nuovi mezzi espressivi, abbiamo affidato iRVM, la nostra sezione dedicata all’iPhonephotography, a Federico Ciamei, che è riuscito a non smarrirsi nel sentiero del tempo grazie ad una guida d’eccezione. I confini del nostro viaggio fotografico si allargano con In Perspective, dove Diego Orlando, guest curator di RVM#9, ci accompagna alla scoperta del percorso di Danny Wilcox Frazier, e di quell’America rurale e marginalizzata che mantiene una profonda connessione con le proprie radici rischiando l’oblìo nel tempo presente. Tra le rubriche, Archivio Segreto, incursione nell’archivio di un maestro della fotografia, ha come protagonista Bob Gruen e i suoi ritratti delle star.
 InterView incontra Darcy Padilla e il suo pluripremiato lavoro The Julie Project. PhotoBiz, dialoga con Karim Ben Khelifa, fotogiornalista e cofondatore di Empahs.is. Limelight sconfina nei territori del cinema, portandoci dietro la macchina da presa di Paolo Carnera, direttore della fotografia di A.C.A.B. di Stefano Sollima. Infine, la sesta edizione di Brand New Talent, contest dedicato ai fotografi alla prima pubblicazione: in questo numero RVM è orgogliosa di presentare il lavoro di Valeria Scrilatti che, selezionata con il progetto Zoological Garden da una giuria composta dallo staff di Rearviewmirror, Manila Camarini (photoeditor di D, la Repubblica delle donne), Chiara Capodici e Fiorenza Pinna, (curatrici dello Studio 3/3) e Alberto Giuliani (fotografo e direttore dell’Agenzia Luz), fa il suo debutto editoriale su RVM#9.
Per affrontare con più strumenti l’orizzonte internazionale, RVM presenta i suoi testi in inglese (con traduzione in italiano). A far da cesura tra le due aree linguistiche del magazine, L’Altra Cover, una seconda copertina, Serious Little Brothers, dagherottipo del 1850 parte della Ann Longmore-Etheridge collection, una cui selezione è visibile sul blog di RVM, rvmmagazine.wordpress.com.

BUY THE ISSUE

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment